Diaz su CineFatti

“È bravo perché s’impegna” – Ma anche no.

Diaz: perché il cinema impegnato non è automaticamente di qualità. Dopo la sentenza della Corte di Strasburgo sui fatti osceni della Diaz – rivolta «all’Italia», come ricordato in questo bell’articolo – si è tanto tornato a parlare del film di Daniele Vicari, unico esempio di fiction ad essersi preso la briga di affrontare il tema. Perché sull’argomento – come spero molti di voi già sapranno – abbondano i … Continua a leggere “È bravo perché s’impegna” – Ma anche no.

50 sfumature di Lego

50 Sfumature di altro

di Francesca Fichera.

Tempo fa leggevo un libro. Un saggio di una tale Robin Norwood – all’epoca ignoravo chi fosse – intitolato Donne che amano troppo, serie di ricerche condotte in ambito psicologico e psichiatrico sulla scorta di casi reali osservati nel corso degli anni. Continua a leggere “50 Sfumature di altro”

Sito CineFatti

CineFatti e il cambio di stagione

Cambio di stagione – di Francesca Fichera. Una cosa che non cambia mai di CineFatti è la sua predisposizione al cambiamento. Sembra pleonastico, retorico e ridondante, paroloni che fanno un po’ impressione e che forse danno anche noia, ma da qualche idea bisogna pur partire per mettere a nudo l‘identità del nostro piccolo e tanto caro sito. Con l’arrivo della primavera si sente spesso parlare di cambio di stagione, … Continua a leggere CineFatti e il cambio di stagione

Editoriale di Natale (Dicembre 2013)

I cattivi propositi dei cinefatti Per Natale e Capodanno di ogni anno abbondano i buoni propositi: un vero e proprio rituale di pensieri nati allo scopo d’essere contraddetti. Ma noi di CineFatti (da non confondere con certi matti poco originali) vogliamo essere controcorrente, confermarci tali, non per il mero gusto di poterlo dire ma perché proprio non ce ne frega nulla se gli altri la pensano o … Continua a leggere Editoriale di Natale (Dicembre 2013)

Sito CineFatti

CineFatti d'autunno (Ottobre 2013)

Anche su CineFatti panta rei – di Francesca Fichera. Col passare del tempo, accade che il cambiamento diventi l’unica certezza possibile: un apparente paradosso che la vita conferma tanto nelle cose grandi quanto in quelle piccole. Bene. Tradotto? Anche CineFatti cambia, per l’ennesima volta. E noi in questo cambiamento leggiamo qualcosa di profondamente positivo – come in tutti, del resto – nonostante le rinunce e i sacrifici che … Continua a leggere CineFatti d'autunno (Ottobre 2013)

CineFatti, il Cinema, i plasmon e le costruzioni

In principio fu Nosferatu e un non più segreto trauma infantile (a cui presto s’aggiunse Akira). Poi fu la norma, con le videocassette della Disney e il chomp-chomp dei plasmon in sottofondo. Dopo ancora furono Studio Universal, Cult Network Italia e altre emittenti televisive da benedire (per una volta). E nel frattempo c’era la scrittura, la prima e l’ultima amica, punto d’origine e d’approdo di qualsiasi forma d’attaccamento: rozza prima, melodrammatica poi (l’adolescenza/il … Continua a leggere CineFatti, il Cinema, i plasmon e le costruzioni

Italia alla periferia della distribuzione cinematografica - CineFatti

L'Italia alla periferia del mondo, quella a cui arrivano sempre in ritardo

L’Italia alla periferia della distribuzione cinematografica – di Fausto Vernazzani. Sono scontato, lo so, è una storia vecchia di secoli, ma di recente il fuoco è stato alimentato ancor di più, il famigerato “popolo del web” ha sempre più potere in materia d’informazione e il problema diventa spinoso: perché noi italiani siamo sempre in fondo alla lista dei paesi toccati dalla distribuzione internazionale di un … Continua a leggere L'Italia alla periferia del mondo, quella a cui arrivano sempre in ritardo

Sex and the City: quando l'amore è tragico

Tragico è bello? Una riflessione

Tragico fa rima con romantico… forse – di Francesca Fichera. Era l’ottantunesima edizione degli Academy Awards, Fran sempre in compagnia della tv, a metà fra l’essere nerd e la sfiga, e la cerimonia procedeva spedita verso l’alba. Ad un certo punto, sulle note di Lovers in Japan dei Coldplay, apparve ed iniziò a scorrere un breve montaggio che tributava i momenti migliori del cinema sentimentale dell’anno appena … Continua a leggere Tragico è bello? Una riflessione