Twister

Twister (Jan de Bont, 1996)

Jan de Bont mette il genere catastrofico nel vortice di Twister, un cult con Bill Paxton ed Helen Hunt. Continua a leggere Twister (Jan de Bont, 1996)

The Hunger Games: Il canto della rivolta, Parte I (Francis Lawrence, 2014)

di Fausto Vernazzani. Una cosa è certa: ora potranno smetterla di accostare The Hunger Games al giapponese Battle Royale. Il paragone era impossibile da evitare, ma ora che siamo arrivati alla prima metà del terzo capitolo la saga cinematografica nata dalla penna di Suzanne Collins inizia finalmente a camminare sulle sue gambe: niente più giochi per Katniss Everdeen, il ruolo che ha trasformato la giovanissima … Continua a leggere The Hunger Games: Il canto della rivolta, Parte I (Francis Lawrence, 2014)

Se muori ti distribuisco: 10 film da distribuire in caso di morte dell'attore protagonista

di Fausto Vernazzani. Giovedì 19 Giugno con sei anni di ritardo è uscito in Italia un capolavoro scritto e diretto da Charlie Kaufman: Synecdoche, New York. Perché? Ovvio, perché il suo attore protagonista Philip Seymour Hoffman è morto e sepolto per cause che riguardano la sua vita privata. Addirittura la locandina italiana sembra usare una foto presa a caso e spiaccicata sul poster originale, tutto pur … Continua a leggere Se muori ti distribuisco: 10 film da distribuire in caso di morte dell'attore protagonista

Il dubbio (John Patrick Shanley, 2008)

Il dubbio sul dubbio è l’essenza del dubbio – di Francesca Fichera. “Il dubbio può essere un legame tanto forte e rassicurante quanto la certezza“. E di questo è testimone ogni inquadratura, ogni singola riga di sceneggiatura, ogni personaggio del film di John Patrick Shanley, vincitore del Pulitzer 2005 proprio grazie al dramma che ha poi scelto di tradurre: Il dubbio. Una psico-tragedia dai risvolti filosofici, dalle … Continua a leggere Il dubbio (John Patrick Shanley, 2008)

The Master (Paul Thomas Anderson, 2012)

Il vero genio è raro trovarlo, avere nel cinema qualcuno con l’abilità di trovare e unire gli elementi necessari a creare grandezza, come The Master, non capita tutti i giorni. L’’inaspettato capolavoro seguito a Il petroliere conferma quanto una filmografia già straordinaria aveva detto di Paul Thomas Anderson: è il migliore regista vivente degli Stati Uniti d’’America. Il migliore della nuova generazione, senza nulla togliere … Continua a leggere The Master (Paul Thomas Anderson, 2012)

Mille parole sulle Nomination agli Oscar 2012

Ci sono cose che è impossibile contestare, regole scienti tifiche che muovono il mondo e noi non possiamo distruggere. C’è la legge di gravità, c’è la legge di Murphy e c’è il fatto che le nomination agli Oscar non soddisferanno mai nessuno in toto. Questa 84° edizione del 2012 sembra però essere destinata ad essere una delle più deludenti della storia, dovuto di sicuro all’alto … Continua a leggere Mille parole sulle Nomination agli Oscar 2012

Un Barton Fink a Venezia

Innanzi tutto, mi devo scusare. A molti di voi probabilmente gliene frega che io non abbia scritto nulla da quando è cominciata la Mostra del Cinema, ma sono stato isolato dalla rete da cause di forza maggiore: la connettività della sala stampa risalente ai primi decenni dell’Ottocento. Che dire. Io è la prima volta che ci vengo, ma mi è parso di sentire una voce … Continua a leggere Un Barton Fink a Venezia