Haters Back Off - CineFatti

Haters Back Off: Idiozia contagiosa

Haters Back Off, la comedy Netflix creata dai detrattori – di Ambra Porcedda.

Haters Back Off fa schifo.
Non come l’ultima puntata di Lost o di Dexter.
Tutti gli episodi sono un crescendo di disgusto e fastidio, di rabbia e disprezzo.

La storia è semplice: Miranda vuole diventare famosa, grazie a Youtube, con l’aiuto dello zio raccapricciante e della sua famiglia bizzarra che comprende una madre ipocondriaca e una sorella adolescente.

La sinossi di tremila film, quasi una Little Miss Sunshine over 18. Lo scenario è senza tempo, un luogo non precisato creato sovrapponendo scorci di quella periferia d’America che è la base di tanti film indie recenti, da cui la serie attinge a grandi mani: Miranda che mangia un gelato in modo disgustoso sul suo prato di fronte, vestita di beige e colori pastello, ricorda tutta la sfiga di Napoleon Dynamite.

Un nuovo modello di antieroe: gli imbecilli

Se non fosse che in questo caso della famiglia strampalata non c’è da sorridere, ma li si detesta.

Ne si detesta l’idiozia e la superficialità, l’incapacità e l’ignoranza profonda.

Non c’è redenzione e non c’è morale: gli imbecilli esistono, sono tra noi e risiedono soprattutto su internet.

Gli idioti non sanno di esserlo e vincono, vivono tutta la loro vita in un mondo deformato in cui sono i più furbi e ottengono qualsiasi cosa perché – quando raramente non va così – sono totalmente incapaci di autoanalisi o critica.

Identificazione estrema

Haters Back Off ripercorre l’esperimento sociale che Colleen Ballinger (Miranda Sings) porta avanti dal 2008 postando più di 400 video come Miranda sul suo canale YouTube. Il personaggio è una parodia di quelle migliaia di ragazzini che pubblicano il video della propria performance cantando come se fosse una sorta di auto-promozione, proseguendo nonostante ricevano i commenti crudeli degli “haters”.

La stessa Ballinger ha portato all’estremo il suo personaggio, sposandosi e fidanzandosi in diretta con un altro youtuber (matrimonio naufragato prima che si potesse dire …upload!).

Il suo personaggio è l’equivalente di una Meg Griffin, ma più odiosa, o della Santanchè quando vuole spiegarti la situazione della donna in Italia o del grasso del prosciutto crudo fra i denti.

Remare contro

Durante ogni episodio si spera in un fallimento, una caduta esemplare, una bella smusata sul muro che però non arriva mai. L’unica che soffre e che viene sconfitta, è la sorella (Francesca Reale), una ragazza colta, intelligente e carina che vede la sua vita costantemente rovinata dalla schiera di idioti che si trova attorno.

Riguardo all’aspetto fastidioso e sgraziato della protagonista, la stessa Ballinger ha dichiarato “Il rossetto era una di quelle cose che la gente odiava-  quando mi hanno detto che era brutto, l’ho fatto più luminoso e più grande. Miranda è stata costruita dai suoi nemici ” . Infatti si mostra, in primi piani eccessivi, come un’indecente maschera di trucco, creata attraverso una mano malferma ma talmente sicura da proporre dello stesso un tutorial da copiare.

Cosa diceva Andy Warhol? Che un giorno tutti avrebbero avuto i propri quindici minuti di celebrità.

C’era quasi. Tutti gli idioti avrebbero avuto i propri quindici minuti e gli altri, inspiegabilmente, sarebbero rimasti a guardare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.