Serie Tv 2015 - Jessica Jones

2015: 5 serie tv del cuore

di Francesca Fichera.

“È tempo di bilanci” è forse una delle frasi più pronunciate di quest’anno. Di ogni anno. I bilanci: quelle cose che spesso lasciano il tempo che trovano ma almeno rappresentano una buona occasione per appuntarsi qualche buona idea e rimpolpare la sempre troppo lunga lista dei desideri.

D’altra parte, in questa sede non v’è intenzione alcuna di fare classifiche assolute ma, al contrario, regna la soggettività. Però, chi può prevederlo?, a volte i gusti coincidono. E se proprio così non fosse, nella sezione-commenti c’è tutto lo spazio per le vostre (eventuali) obiezioni a questa piccola lista, in cui raccolgo le serie tv che ho messo fra la roba del 2015 da conservare con cura.

True Detective 2

Si parlava di soggettività, giusto? E quale scelta più impopolare di questa? Schiacciata dal confronto con la precedente, la seconda stagione della serie ideata e sceneggiata da Nic Pizzolatto non ha goduto di ottima fama. Ma ad andare oltre il primo episodio (per noi comunque valido, come potete leggere qui) non si sbaglia: atmosfere alla Ellroy, storia coinvolgente, personaggi indimenticabili (difficile scegliere fra il Velcoro di Colin Farrell e la Antigone di Rachel McAdams). E una canzone, bellissima e triste.

Serie Tv - True Detective 2

Sense8

Wachowski sono affezionati al tema del ‘tutto è connesso’, e lo dimostrano ancora, e benissimo, con questo prodotto targato Netflix. Qualche ingenuità nei dialoghi si fa subito perdonare grazie alla profondità del discorso d’insieme e all’estrema cura della sua realizzazione concreta: scene d’impatto (la “cantata” di What’s Up, l’amore nella vasca di bagno, il finale), interpreti coinvolti, le musiche dei Sigur Rós e un letterale bagno di culture e colori differenti racchiudono tutto il potenziale per riuscire a toccare il cuore di qualcuno. Nel mio caso ha funzionato.

Serie Tv - Sense8

Daredevil

Qualcuno ha scritto che, dopo il più che mediocre tentativo di resa cinematografica, l’adattamento televisivo (ancora una volta con l’etichetta di Netflix) dell’omonimo personaggio Marvel, su un progetto di Drew Goddard, è una vera e propria boccata d’aria fresca. Niente di più vero. Provate a dirmi che il supereroe di Matt Murdock, affiancato da uno splendido e statuario esempio di villain con le sembianze di Vincent D’Onofrio, non fa salire anche a voi i brividi lungo la schiena. Un ideale equilibrio di tradizione e rinnovamento: questa è una serie che ha capito quasi alla perfezione il senso del prefisso ‘post’.

Serie Tv - Daredevil

Jessica Jones

Non c’è due senza tre: in questa personalissima top 5 delle serie tv del 2015 da ricordare, Netflix senza dubbio sbanca. Salendo addirittura di livello, e nello stesso universo (condiviso) della Marvel. L’eroina interpretata da Krysten Ritter non ha costumi né armi, a parte la sua forza sovrumana: l’unico modo che ha di mascherarsi sta nel confondersi tra la folla ed essere il più imperfetta possibile. Un’umana “potenziata”, le cui vicende intrattengono e sconvolgono, grazie anche e soprattutto al supporto di un’altra immensa figura di cattivo: il Kilgrave di David Tennant, imperituro decimo dottore.

Serie Tv - Jessica Jones

Penny Dreadful – Seconda stagione

Ed eccola qua la punta di diamante, il gioiello post-vittoriano di John Logan, già avviato verso la sua terza rinascita. Sarà quest’ultima in grado di superare la precedente, alla stessa maniera in cui la seconda stagione è stata capace di surclassare la prima? Con un approfondimento inaudito dei personaggi, dei significati, dei riferimenti: momenti assolutamente lirici alternati a scene d’azione e splatter di indubbio livello. E un’attenzione per i dettagli, dai costumi alle scenografie, ai limiti del maniacale. Il finale, poi, da solo (alone) varrebbe tutto il “prezzo del biglietto”, perché rientra di diritto fra i migliori mai scritti. Pensateci, prima di metterla da parte; e che sia un 2016 ricco di serie tv soddisfacenti e bellissime.

Serie Tv 2015 - Penny Dreadful 2

Annunci

4 pensieri su “2015: 5 serie tv del cuore

  1. Hai ragione quando parli di soggettività. In particolare, quando si parla di serie TV: sono personali come il profumo e le cravatte, difficilissimo sceglierle per un altro.
    Tipo, della tua top five ne condivido solo una, ma ammetto di non avere visto neppure un minuto di tre di esse (e ne ho macinate quest’anno, eh). :)

    Mi piace

    1. Curiosa di sapere quale condividi e anche se in qualche modo sono riuscita a convincerti a recuperare almeno una delle tre “inedite”! :)

      Mi piace

  2. Qui trovi le mie preferite del 2015, più qualche considerazione a margine. ;)
    true Detective, Jessica Jones e Penny Draedful richiedono di essere viste fin dalla prima stagione?

    Mi piace

    1. Essendo una serie antologica, True Detective può essere guardata senza seguire l’ordine cronologico delle stagioni… Mentre Jessica Jones e Penny Dreadful, che prevedono un tradizionale sviluppo della trama nel tempo, vanno seguite per forza dall’inizio. Intanto do uno sguardo alle tue favorite ;)

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.