Still Life - CineFatti

Still Life (Uberto Pasolini, 2013)

Eddie Marsan, protagonista perfetto dell’ottimo Still Life di Uberto Pasolini.

Alla sua seconda prova da regista dopo il buon film Machan, Uberto Pasolini cresce ancora con Still Life, girato con budget risibile nel Regno Unito. La sola presenza di Eddie Marsan che carica su di sé quasi l’intero peso del film vale qualsiasi prezzo.

Nato come ottimo produttore grazie alla sua casa di produzione Redwave con a capo film come Full Monty, Pasolini migliora anche in fase di regia meritando pienamente il premio Orizzonti nell’omonima sezione dell’ultima Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia.

Still Life è la storia di John May (Marsan) un funzionario comunale che ha il compito di ricercare i parenti prossimi di chi muore in solitudine. Anche John è solo e vive di routine: indossa gli stessi vestiti, ha sempre la stessa espressione, taglia la mela sempre allo stesso modo, beve tè, percorre sempre la stessa strada e si ciba delle stesse pietanze sia a pranzo che a cena. È solo e non ha amici. La sua vita cambierà quando gli verrà affidato un nuovo caso, Billy Stoke, un alcolizzato che ha vissuto di fronte casa sua.

Il suo capo lo informa che questo sarà il suo ultimo incarico perché l’ufficio è costretto a ridimensionarsi eliminando il personale in esubero. Nella ricerca certosina di amici e parenti, John scopre che, prima di rimanere solo, Billy ha avuto una vita ricca di soddisfazioni e molta gente lo ha amato. Durante la ricerca anche lui prova a cambiare: si cambia i vestiti, ordina della cioccolata calda e, dopo aver incontrato la figlia di Billy, Kelly (Joanne Froggatt) nasce un’attrazione. Pochi giorni prima del funerale di Billy, John proverà ad apportare un ulteriore grande cambiamento della sua routine… con tutte le conseguenze che ne deriveranno.

L’idea di Still Life si ispira a persone e fatti reali. Pasolini lesse di queste persone che organizzavano i funerali di persone dimenticate e, come da lui stesso dichiarato, ne ricavò qualcosa di profondo, universale. Così iniziò a scrivere la sceneggiatura. Ha anche detto:

con Still Life sapevo di voler realizzare un film statico, proprio come allude il titolo. I miei riferimenti visivi sono stati i film di Ozu, con le loro immagini di vita quotidiana di grande quiete e al tempo stesso di immensa potenza.

Infatti Still Life è un film lento, ma allo stesso tempo non annoia grazie alla maestria di Marsan e ad alcune simpatiche battute di sceneggiatura. Certe scene sembrano buffe nella loro serietà, le classiche immagini di vita in cui ognuno di noi direbbe che non sa se ridere o piangere.

La regia di Pasolini predilige dunque la camera fissa e lo spettatore si trova di fronte a brevissimi e quasi impercettibili movimenti di macchina solo quando John sfoglia l’album delle fotografie dei suoi morti e in pochi altri momenti. Come dimostrò anche in Machan, è maestro nel dosare la drammaticità delle inquadrature senza calcare troppo per arrivare alla lacrima facile, ma abbinando immagini spettacolari alla colonna sonora fantastica della moglie, Rachel Portman.

Non credo ci sia attore più adatto di Eddie Marsan per il ruolo di John May in Still Life: vita abitudinaria e noiosa, espressione costantemente mogia nonostante provi soddisfazione quando scopre qualcosa dei suoi pazienti. La sua fisicità e monoespressività sono da Oscar. Anche Joanne Froggatt, attrice televisiva e teatrale diventata nota nel Regno Unito e oltre grazie alla serie Downtown Abbey, non è da meno.

Se la fortuna vi assisterà, qualche cinema vicino casa vostra acquisterà il film. Qualora ciò accadesse, interrompete la vostra routine e andate a vedere Still Life. Ne vale la pena.

Roberto Manuel Palo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...