Wrong

Wrong (Quentin Dupieux, 2012)

di Francesca Paciulli. Un pupazzetto giallo in sneakers muove la testa a tempo di musica. Siede alla scrivania di un lussuoso ufficio e sembra alquanto indaffarato: risponde al telefono, firma un documento dietro l’altro. È Flat Eric, protagonista peloso della hit elettro-house di fine anni 90 Flat Beat e in seguito degli spot di una nota marca di jeans. Ora sparigliamo le carte: togliamo di mezzo … Continua a leggere Wrong (Quentin Dupieux, 2012)

Venezia71: Reality (Quentin Dupieux, 2014)

di Arturo Caciotti. Una bambina trova una videocassetta dentro lo stomaco del cinghiale ucciso dal padre cacciatore, un umile cameraman progetta un film di fantascienza con televisori assassini ma il produttore vuole un gemito di dolore perfetto prima di iniziare a girare, un conduttore di un programma che dirige le interviste vestito da ratto è affetto da una strana irritazione epidermica che lo costringe costantemente … Continua a leggere Venezia71: Reality (Quentin Dupieux, 2014)

Le 10 scene che vi faranno urlare "Yeaaaaaah, YES!"

Spesso mi è capitato di citare nelle mie recensioni la frase “scena yeaaaaah! YES!” e scommetto che la maggior parte di voi non ha capito a cosa stessi alludendo con queste parole. Quale miglior modo può mai esserci per farvi capire il significato se non una una lista di 10 di queste scene? Spiegandolo brevemente a parole, una “scena yeaaaaah! YES!” è una scena che, … Continua a leggere Le 10 scene che vi faranno urlare "Yeaaaaaah, YES!"

Rubber (Quentin Dupieux, 2010)

di Roberto Manuel Palo. “The film you are about to see today is an homage to the no reason, the most powerful element of style”. È così che, dopo un breve elenco di scene no reason tratte da film celebri e dalla vita reale, Stephen Spinella conclude il suo discorso al pubblico che si appresta a vedere questo film. Grazie a questo espediente, Quentin Dupieux, regista … Continua a leggere Rubber (Quentin Dupieux, 2010)