La Torre Nera - Jake Chambers

Svegliatemi quando la Torre Nera c’è

Dalla Torre Nera a IT: un riepilogo all’insegna del Re – di Francesca Fichera.

Settembre è il mese dei ritorni per eccellenza, e il nostro CineKing non fa eccezione. La rubrica cinefilo-kinghiana del 19 del mese ricomincia in pompa magna ad aggiornarvi su Torre NeraIT e tutti gli altri progetti di adattamento cinematografico e televisivo ispirati agli “infiniti mondi” di Stephen King.

Possiamo innanzitutto annunciare (o ricordare) che l’ultimo ciak di The Dark Tower è stato battuto. Mentre dal set di Andy Muschietti pochi giorni fa ci è giunta la notizia della fine delle riprese di Chosen Jacobs, giovanissimo interprete di Mike Hanlon.

Ma non restiamo certo a secco di anticipazioni, le stesse che da mesi fioccano sui canali social delle troupe all’opera. Alcune ve le abbiamo già fornite noi [qui] prima della pausa estiva, le altre saranno protagoniste di questo post come di quelli a venire.

Carlos Lerma's Dark Tower fanart - CineFatti

Sì, ma il trailer?

In quanto alla Torre Nera, è stato detto che una prima presentazione verrà proiettata in occasione del PopFest di Los Angeles, fra il 29 e il 30 Ottobre 2016. Inutile ribadire che l’hype è alle stelle quasi quanto la vis polemica dei fan, già fomentata dalle ormai arcinote scelte del cast.

E intanto si continua a parlare di serie tv come possibile elemento di raccordo tra i lungometraggi – qualora questi riscuotessero il tanto sperato successo. Un’idea vecchia come il (Medio)mondo, partorita a suo tempo dalla mente di Ron Howard, che ha ben pensato di riprenderla e provare una volta per tutte ad attuarla.

La Torre Nera e Ron Howard

Un ritorno alle origini

In una recente intervista rilasciata allo staff di deadline.com, il regista di A Beautiful Mind e il suo storico collaboratore (nonché co-produttore del film) Brian Grazer si sono curati di spiegare la genesi del progetto di adattamento della Torre fin nei minimi particolari.

È emerso che anche Ron Howard – e la sua passata preferenza per Javier Bardem nel ruolo di Roland lo sta ampiamente a dimostrare – ha sempre ritenuto l’aspetto fisico “non essenziale” per la rappresentazione del pistolero di Gilead; proprio come King.

E quando si è presentata la possibilità di scritturare Idris Elba per la parte, le caratteristiche di

pericolosità, silenzioso carisma, un intreccio sotteso di complessità e nobiltà e fascino senza tempo

hanno avuto la meglio su qualsiasi altro parametro.

Ma, tornando al discorso televisivo, Howard conferma: il contenuto seriale è attualmente in fase di sviluppo, sebbene all’ombra di un futuro tutt’altro che certo (e infatti NON significa che stiano girando alcunché). Naturalmente, se la Torre Nera dovesse piacere, al primo film ne seguirebbero altri. E la (o le) serie tv potrebbero finalmente trovare una casa.

IT compie 30 anni, ma deve ancora rinascere

Ormai lo sappiamo tutti: dopo il debutto della Torre Nera il prossimo 17 febbraio, l’altro big degli adattamenti kinghiani a vedere la luce sarà IT; più precisamente in data 8 settembre 2017. Manca dunque giusto un anno alla rinascita cinematografica del pagliaccio più temuto del XX secolo.

[masterslider id=”27″]

E mentre piovono ovunque saggi e riedizioni home-video di dubbia qualità, c’è chi collega King a Stranger Things, con tanto di bufala su di un suo presunto coinvolgimento in veste di sceneggiatore, e chi, come il produttore del film Dan Lin, anticipa che il nuovo IT avrà molte cose in comune con la serie dell’anno firmata dai fratelli Duffer, e andando al di là della presenza in entrambi dell’attore Finn Wolfhard (Mike in ST, Richie qui).

Nello specifico, Lin ci ha tenuto a sottolineare “l’incredibile chimica” creatasi fra i ragazzini sul set, supportata da una scrittura (a cura di Gary Dauberman) capace di delineare e approfondire con decisione la personalità di ciascun membro del gruppo. Proprio come in Stand By Me, nei Goonies e, ora, anche in Stranger Things. Speriamo che sia tutto vero.

The Mist esce allo scoperto

[masterslider id=”28″]

Dobbiamo alla meticolosità di Lilja’s Library queste prime immagini dal set di The Mist, serie ispirata al racconto di King già oggetto di una riscrittura per lo schermo, a cura di Frank Darabont.

Le foto sono state diffuse su Instagram, e vedono protagonisti gli attori Morgan SpectorDanica CurcicRussel Posner assieme al regista Nick Murphy, che a quanto pare firmerà il terzo episodio dello show – del primo sarà invece autore Adam Bernstein, proveniente da FargoBetter Call Saul.

Se tutto va bene, la serie dovrebbe essere diffusa dalla Spike TV nell’arco del 2017.

Il Gioco di Gerald con Netflix

A distanza di anni dai primi rumour sull’idea di Mike Flanagan di trasporre il claustrofobico thriller kinghiano, il regista di Oculus torna alla ribalta grazie a un’intervista concessa a Rue Morgue dalla quale sarebbero emerse alcune indiscrezioni sulla possibilità di un contratto produttivo con Netflix.

“Galeotto fu” Hush, film già distribuito online (e con successo) dal gigante del VOD, che ha incontrato il favore del Re al punto da spingerlo ad esprimerlo su Twitter. E Flanagan non si è lasciato sfuggire l’occasione per rilanciare il progetto, e saltare così le lungaggini produttive e burocratiche delle vie “tradizionali” del cinema.

Sta di fatto che la risposta di Netflix è stata positiva, e che il film con ogni probabilità verrà realizzato, per quanto la prospettiva di una premiere online non esalti i puristi della Settima Arte – come precisato da Slash Film. Vedremo anche questa vicenda come andrà a finire.

A Good Marriage in Blu-ray

Quando la bionda e ancora avvenente signora Anderson scopre, per puro caso, un indizio sulla presunta seconda vita del marito, e per di più a pochissime ore di distanza dal festeggiamento dell’anniversario di nozze, la sua vita e la sua mente crollano. E noi, per quel poco che è riuscito a fare Peter Askin (un poco che, in fin dei conti, è anche abbastanza), non possiamo far altro che stentare a crederci assieme a lei.

Stephen King's A Good Marriage

Questo è un pezzo della nostra recensione di A Good Marriage [che potete leggere integralmente qui], dal 25 agosto disponibile in Blu-ray grazie alla CG Entertainment. Buono a sapersi, no? Fatevi la vostra idea e, se vi va, procedete all’acquisto! Noi intanto si rimane qui, ad attendere di scorgere la Torre all’orizzonte…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...