La fontana dell'amore (Mark Steven Johnson, 2010)

E così annegai nella fontana dell’amore – di Roberto Manuel Palo.

Beth (Kristen Bell) lavora al Guggenheim Museum come curatrice di mostre. Per lei il lavoro è la cosa più importante. Con l’altro sesso il rapporto è pessimo. Succede allora che la sorella si sposa dopo due settimane di frequentazione con un tipo di Roma. I due si sposeranno lì. Durante i festeggiamenti Beth incontra accidentalmente un bonazzo, Nick (Josh Duhamel) e ne rimane affascinata.

La sera, al termine dei festeggiamenti, Beth coglie Nick nel momento in cui viene baciato da una che passava di lì per caso.  Beth è sconsolata. Così, per riprendersi, organizza un furto alla fontana dell’amore rubando quanti più euro possibile con la scusa che erano tutti soldi di gente delusa dall’amore e piena di false speranze. Ma qualcosa va storto. La leggenda vuole che chi prende le monete dalla fontana verrà ricercata/o dal proprietario del denaro perduto. Tornata a New York, Beth dovrà far fronte a un po’ di gente che rivuole l’euro indietro.

Luoghi comuni

Ho scoperto che Umberto, per gli americani, è un nome sexy. Poi ho scoperto pure che gli americani sono convinti che la nostra auto più potente sia la Cinquecento dei nostri nonni e pensano che per le vie di Roma si corra all’impazzata senza seguire minimamente il codice della strada. Infatti, in una scena a New York c’è molto traffico e i creditori dell’euro con Beth sono in una Cinquecento. Ad un tratto Beth dice:”Guidiamo come se fossimo a Roma” e comincia una sessione di Need for Speed: Hot Pursuit. Hanno un’altissima considerazione di noi.

Beth è una di quelle ragazze che pensa che il principe azzurro arrivi a  cantargli la canzoncina scema e, puntualmente, viene ferita. Non riesce a capire perché una, dopo due settimane che frequenta un tipo, se lo sposi perché ha un nome sexy. Lei ama il lavoro e ucciderebbe per portare a termine l’incarico a cui è stata destinata. Nick dà un aiuto fondamentale a Beth per raggiungere l’obiettivo del pieno successo della mostra. Ma il suo scopo è un’altra opera d’arte che non sempre si ha la libertà di mettere in mostra. La fontana dell’amore ci vuole far vedere che i due sono pazzamente innamorati, ma noi non ce la beviamo. Una vuole la foto che sarà il pezzo forte della mostra e l’altro vuole che Beth mostri il suo pezzo forte (visto che il resto non si può dire che sia esaltante).

Di commedia in commedia

Kristen Bell è un personaggio curioso. Vuole allontanarsi da Heroes e dalle commediole prodotte ma non dirette da Judd Apatow (Non mi scaricare) dove fa la ragazza che spezza il cuore al ragazzo di turno e poi vissero insieme felici e contenti. Però si è ritrovata nello stesso identico ruolo, in una commedia ancora peggiore di quelle prodotte da Judd Apatow.

Poi ha un’inespressività che batte alla grande quella di Nicolas Cage. Già mi prefiguro una commedia romantica con i due attori che fanno i piccioncini con la stessa espressione che hanno mentre guardano la televisione. Preparate i secchi.

Una curiosità: Kristen Bell, nell’anno 2011, sarà interprete di 203284293 film. Forse è una di quelle che pensano che il mondo finisca nel 2012 e si vuole costruire la carriera entro un anno. Ma dico io: alla fine muori comunque. Lasciaci in pace almeno a noi.

See You Soon!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.