10 Romanzi di Fantascienza per 10 Serie Televisive

di Fausto Vernazzani.

Guardando al successo de Il trono di spade uno immagina il fantasy dovrebbe essere il genere più ricercato nella televisione statunitense, eppure sono l’horror e la fantascienza a crescere. Non solo negli Stati Uniti, ma anche nell’Europa che li imita. Su CineFatti se ci seguite sapete che amiamo entrambi alla follia, ma oggi ci concentriamo sul secondo di questi per sottolineare una tendenza di questi ultimi due anni: la corsa all’adattamento seriale di numerosi romanzi di science-fiction.

È notizia di due giorni fa che la Amblin Television del padreterno Steven Spielberg ha deciso di adattare per la NBC uno dei romanzi sci-fi più importanti di sempre, capolavoro riconosciuto della letteratura del Novecento: Il mondo nuovo (Brave New World) di Aldous Huxley. La distopia che vede un mondo il più possibile omologato, anche nei geni, è appunto solo l’ultimo di una lunga lista di libri che a partire dal 2015 inizieremo a vedere sempre più sui nostri schermi televisivi.

1. La svastica sul Sole, di Philip K. Dick: l’ucronia distopica dell’autore di Ma gli androidi sognano pecore elettriche? è uno dei romanzi più conosciuti della fantascienza, immaginario presente di una realtà alternativa dove la Seconda Guerra Mondiale è stata vinta da Hitler e i suoi alleati e gli USA sono divisi tra i due blocchi. Amazon è il padrino della serie, di cui è già uscito il pilota, il resto ancora non si sa quando si vedrà, ma una stagione intera ci sarà.
Il libro è edito da Fanucci Editore: La svastica sul Sole.

2. Fanteria dello spazio, di Robert A. Heinlein: l’adattamento di Paul Verhoeven possiamo definirlo un cult dell’action. Ironico, irriverente, il governo militarista del futuro di Heinlein potrebbe rivelarsi un’ottima serie d’azione se trasposta con le intenzioni giuste. Per adesso non c’è ancora la certezza assoluta che si farà, ma il produttore Neal Moritz è piuttosto certo che in un modo o nell’altro rivedremo i Leoni di Rasczek sul piccolo o sul grande schermo. Chissà cosa ne pensa Verhoeven, il romanzo lo odiò nonostante il suo film ebbe un discreto successo tale da meritarsi tre (deprecabili) sequel.
Il libro è edito da Mondadori: Starship Troopers.

3. Le guide del tramonto, di Arthur C. Clarke: lo conosciamo tutti per essere l’autore del soggetto del capolavoro 2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick e presto con la miniserie prodotta da SyFy ne conosceremo le influenze religiose applicate al sci-fi nel suo romanzo più famoso. In un giorno qualunque la Terra è coperta da enormi astronavi, una razza di “Overlords” aliena è giunta per guidare l’umanità alla pace. Niente a che vedere con Falling Skies, il Supervisore Karellen è tanto buono quanto… non sveliamo nulla. Karellen avrà la voce di Charles Dance, il Tywin Lannister da noi tutti disprezzato e amato.
Il libro è fuori catalogo in Italia, disponibile solo usato.

4. Dark Matter, di Joseph MallozziPaul Mullie: un fumetto senza supereroi, la materia oscura inizierà il 12 Giugno su SyFy per portarci negli abissi dello spazio a bordo di un’astronave dove sei persone si risvegliano senza alcuna memoria. Non sanno chi sono, non sanno dove sono e soprattutto non sanno perché la loro memoria è stata cancellata. Mallozzi e Mullie sono una divinità televisiva, in particolare della fantascienza, tra gli autori delle numerose serie ispirate al kolossal di Emmerich, Stargate, di cui hanno prodotto Stargate SG-1Stargate: Atlantis.
Il fumetto non è ancora edito in Italia, disponibile solo se ordinato dall’estero.

5. Destinazione stelle, di Alfred Bester: in realtà il piano sembra più per una serie cinematografica che televisiva, ma la Paramount ancora non è sicura su come sfruttare i diritti appena acquisiti su uno dei romanzi più importanti del genere. Neil Gaiman lo adora, Stephen King anche, il futuro dove il teletrasporto è divenuto accessibile a tutti, sufficiente pensare a una destinazione e lì ci si ritrova. La storia ha per protagonista un uomo consumato dalla vendetta, in un eterno vagare tra le stelle, abbandonato, raccolto e ancora abbandonato, una vera odissea spaziale.
Il libro è edito da MondadoriDestinazione stelle.

6. Fondazione, di Isaac Asimov: come, quando e cosa è difficile. Il ciclo della Fondazione di Asimov è considerato una delle pietre miliari della fantascienza letteraria, estremamente complesso e vasto come poche altre opere, ma la HBO è decisa a trarne una serie, con niente di meno che Jonathan Nolan alla sceneggiatura. Non c’è ancora una data di uscita, né si sa se verrà mai portata a termine e chi sarà incluso nel cast, ma l’idea sembra di replicare il successo de Il trono di spade chiamando a sé tutti i fan della science-fiction. Buona fortuna a loro, ne avranno un gran bisogno!
Il ciclo è edito da Mondadori: Il ciclo della Fondazione.

7. The Expanse, di Daniel AbrahamTy Franck: una cospirazione si nasconde dietro il caso di una ragazza scomparsa, un complotto che vede al centro i rapporti sempre più tesi tra la popolazione di Marte, della cintura d’asteroidi e la Terra. Thomas Jane ritorna alla Tv come protagonista in questo adattamento che stando a SyFy sarà la punta di diamante del suo grande ritorno alla fantascienza televisiva dopo troppi anni di decadenza. Il primo trailer certo sembra voler sottolineare le ambizioni e di materiale letterario ce n’è a volontà, quattro libri più un quinto in uscita a Giugno.
Il libro non è edito in Italia, disponibile solo se ordinato dall’estero.

8. Zero Hour, di Ray Bradbury: la premiere è per il prossimo 1 Giugno sulla ABC, anche questa prodotta Steven Spielberg, con un titolo diverso dalla sua fonte originaria (Ora zero), The Whispers. Chi sono questi sussurri lo si scopre subito: alieni che di nascosto e senza farsi vedere spingono bambini da ogni parte del mondo a compiere atti e gesti che li porteranno lentamente a dominare il mondo. Ma non sono i bambini protagonisti, non è un altro TouchBelieve con bambini dotati di super poteri, il personaggio principale sarà Lily Rabe, attrice nota agli spettatori della serie American Horror Story.
Il racconto non è edito in Italia, disponibile solo se ordinato dall’estero.

9. La porta dell’infinito, di Frederik Pohl: l’umanità conquista lo spazio e un asteroide vuoto è scoperto, dentro una stazione spaziale abbandonata, la Gateway, tecnologia aliena da scoprire come sfondo per una storia ben poco ottimistica di un uomo e del suo viaggio nell’ignoto, con l’ignoto. Non si sa ancora quando e chi lo manderà in onda, ma ci stanno lavorando la Entertainment One e la De Laurentiis Co., produttori di serial come The Walking DeadBittenHannibal. Se mai riuscirà, sarà un altro grande passo televisivo verso la rivalsa della space opera.
Il libro è edito da Fanucci Editore: La porta dell’infinito.

10. Alien Hunters, di Whitley Strieber: la moglie di un poliziotto scompare e le indagini sembrano puntare su un organo governativo che indaga su un gruppo di terroristi la cui provenienza non sembra affatto essere da questo pianeta. Il best-seller di Strieber sarà anch’esso prodotto da SyFy, sotto la guida della lungimirante Gale Anne Hurd, previsto per il 2016 e introdotto con un nuovo titolo, semplicemente Hunters. Da qui al 2016 ne possono succedere di tutti i colori, ma SyFy è decisa, sferra colpi d’accetta (ucciso Helix) e lancia sempre più idee applaudite dal grande pubblico (12 Monkeys).
Il libro non è edito in Italia, disponibile solo se ordinato dall’estero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.