10 Anime imperdibili su VVVVID

di Francesca Fichera e Fausto Vernazzani.

Alcuni sono classici, altri più recenti, ma insomma, a parlar di anime su VVVVID non si finisce mai, e ce n’è veramente per tutti i gusti e per tutte le età, per i nostalgici e i neofiti, per chi se ne intende e per chi si limita a guardarne un episodio ogni tanto. E noi di CineFatti, che più che far parte di una di queste categorie ci stiamo esattamente in mezzo, in attesa di aggiornarci ed aggiornarvi più approfonditamente su ciascuna delle straordinarie serie animate presenti sul nostro portale di streaming preferito, abbiamo pensato di dar loro un rapido sguardo e selezionarne dieci di quelle che, a nostro (in)sindacabile giudizio, sono imperdibili. Senza nessun ordine e, soprattutto, con la possibilità (e l’invito) di integrarle con i suggerimenti di chi ne sa più di noi.

Tanto grande il successo da esser udito anche dai più distanti del mondo degli anime: L’attacco dei giganti, di cui presto vedremo anche una versione live action, sempre prodotta in Giappone. Uno e trino, l’adattamento del manga di Hajime Isayama, è in egual misura azione, horror e avventura, il presente medievale alternativo dove giganti spuntati dal nulla iniziano a sbranare gli umani è terrificante, grafico ed emozionante. Ogni episodio lo si mangia con la velocità con cui i titani del regista Tetsuro Araki sbranano la gente nascosta dietro le sue mura. Un must contemporaneo! *** Per guardare, clicca qui: L’ATTACCO DEI GIGANTI.

Saltando indietro nel tempo, ritroviamo ancora Trigun, storia del tifone umanoide Vash The Stampede tratta dal manga di Yasuhiro Nightow e trasformata in serie per la tv dalla Madhouse con la regia di  Satoshi Nishimura. Passato e futuro si mescolano nel fantawestern che a suo tempo deliziò i giovani spettatori di MTV, raccontando le gesta della prima “calamità naturale umana” sul cui capo pende una taglia di ben 60 miliardi di doppi dollari. Scoprire il suo segreto, ridendo ma anche commuovendosi, è un’esperienza irrinunciabile. *** Per guardare la serie, clicca qui. *** Per guardare TRIGUN – BADLANDS RUMBLE, clicca qui.

Ed è di qualche tempo fa, ma non troppo, anche Le situazioni di Lui & Lei, ovvero Soichiro Arima e Yukino Miyazawa, dal manga di Masami Tsuda riadattato e diretto da Hideaki AnnoNon è la solita commedia sentimentale, per quanto possa sembrarlo: questa piccola perla dell’animazione nipponica racconta l’adolescenza, i suoi problemi e, soprattutto, le sue emozioni con una levità e una profondità al di fuori dell’ordinario. Per un’immagine dell’amore, una volta tanto, lontana dalle consuete idealizzazioni, molto più sincera e realistica di quelle a cui siamo abituati. *** Per guardare, clicca qui: LE SITUAZIONI DI LUI E LEI.

Il manga di Masamune Shirow è stato reso un cult globale grazie ai film di Mamoru Oshii, divisi nel mezzo dalla serie Ghost in the Shell: Stand Alone Complex, dove le indagini della Section 9 la fanno da protagonista. VVVVID dell’universo di Shirow in versione audiovisiva non si fa mancare niente, e meglio di così per gli amanti di fantascienza non poteva essere: è universalmente riconosciuto come la saga sull’universo distopico e alienato, aiutato a formarsi dalla visione drammatica del cinema di Oshii, sia tra i massimi capolavori della science-fiction per immagini. *** Per guardare, clicca qui: GHOST IN THE SHELL – STAND ALONE COMPLEX.

Si resta in terra di generi ma si cambia, involandosi verso il fantasy e le sue più straordinarie declinazioni, ed ecco che ritorna I cieli di Escaflowne. La sua protagonista, l’adolescente Hitomi Kanzaki, possiede il dono di leggere il futuro attraverso i tarocchi e sporadiche visioni, e in una di queste scorge un mondo altro nel cui cielo convivono la Terra e la Luna. Una forza ignota la trasporta lì, dove conosce lo spadaccino Van e altri affascinanti personaggi, dei quali scoprirà la storia e le origini nel corso di un avvincente e toccante percorso di conoscenza. E con un finale da antologia. *** Per guardare, clicca qui: I CIELI DI ESCAFLOWNE.

Non esistono mezzi termini in Terra Formars, allusioni sessuali e violenza spinta sono all’ordine del giorno. Il futuro immaginato da Yu Sasuga e diretto da Hiroshi Hamasaki è nebuloso: una spedizione di terraforming su Marte non ha il successo sperato, cinquecento anni dopo scarafaggi, alghe e scienziati destinati alla formazione di un ambiente abitabile si sono fusi insieme in una razza di giganteschi insetti mortali. Spetterà a una terza spedizione geneticamente modificata tentare di ristabilire l’ordine, ai segreti invece l’opposizione alla serenità dell’uomo su ogni pianeta. *** Per guardare, clicca qui: TERRA FORMARS.

Sempre in tema di apocalissi, non può mancare X (o anche X/1999), versione animata del manga delle CLAMP targato anni Novanta. Come nella maggior parte delle produzioni fumettistiche e popolari, dell’epoca e successive, teatro della fine del mondo è la città di Tokyo, dove – secondo le profezie – si svolgerà la battaglia finale tra i Draghi del cielo, detti anche Sigilli, e i Draghi della terra, o Angeli. Decisivo per la sorte del combattimento sarà lo schieramento del giovane Kamui a favore di uno dei due eserciti. Fra colpi di scena, angoscia, tensione, morti violente e riflessioni spirituali, si sviluppa una delle opere più complesse e  controverse del mondo dell’animazione giapponese. *** Per guardare, clicca qui: X/1999.

A fine anni Novanta tutti fummo scossi in qualche modo da Serial Experiments Lain, tredici episodi dove si entrava letteralmente nell’universo Lain Iwakura a discutere di suicidio e identità intesa come rapporto con l’altro. A pochi anni dall’inizio della diffusione del World Wide Web e la massificazione di Internet si parlava di Wired, una realtà virtuale in cui la popolazione era ormai assorbita al punto da poter scegliere in che forma vivere. Inquietante, una visione che sa come ispirare lo spettatore e coinvolgerlo in un moto di pensiero sempre attuale. Cultissimo. *** Per guardare, clicca qui: SERIAL EXPERIMENTS LAIN.

Ed è cult anche un anime irresistibile come Cowboy Bebop, nato dalla creatività di  Shin’ichir? Watanabe e con l’altrettanto trascinante colonna sonora composta da Yoko Kanno. La storia è quella della squadra spaziale di cacciatori di taglie composta da Spike, Jet, Ein, Faye e Radical Edward; l’anno è il 2071. Sul tappeto del cielo stellato le avventure si susseguono senza sosta, unendo il comico al tragico, la fantascienza al poliziesco, e regalando un romanzo animato che chiunque voglia anche solo cominciare ad addentrarsi nel mondo degli anime non può assolutamente farsi mancare. *** Per guardare, clicca qui: COWBOY BEBOP.

Infine, il classico per antonomasia: City Hunter. L’investigatore armato di Colt e di amore disinibito per l’altro sesso, per via del quale riceve puntuali ed immense martellate dalla sua fedelissima (e altrettanto gelosa) collega di lavoro. Su VVVVID è presente con due delle serie televisive prodotte dalla Sunrise ispirandosi all’omonimo manga disegnato da Tsukasa H?j?City Hunter 3, del 1989, e City Hunter ’91, di appena due anni dopo. Ironia, azione e sensualità sono i tratti distintivi di questo anime come della cultura che rappresenta, letteralmente intramontabile! *** Per CITY HUNTER 3 clicca qui *** Per CITY HUNTER ’91 clicca qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.