Movieday: Il prossimo film al Cinema lo sceglie il pubblico

di Fausto Vernazzani.

C’è chi dice che la critica cinematografica è facile perché è sufficiente parlar male di un film e pavoneggiarsi sul cadavere della fatica altrui. Ovviamente no, e chi ama discutere di cinema sa bene che non è affatto così, la parte più bella di chi si occupa di divulgazione cinematografica è l’esatto opposto: elogiare un film, consigliarlo a tutti e sentire i pareri entusiasti su di un titolo che ti ha colpito particolarmente.

Il momento più difficile è invece quello in cui si deve cercare di trovare un lato positivo in ognuno, ma non esiste pellicola in cui non ci sia almeno un pregio o un motivo per cui valga la pena di essere vista. A volte è all’interno della stessa, altre è il divertimento che se ne trae dalla visione. Con movieday si presenta l’occasione di mettere in evidenza un buon motivo per sedersi a guardare decine di film (Always Look On the Bright Side of Life) e questo perché il pubblico del web è chiamato ad una votazione online grazie a cui gli abitanti di Gavirate, Saronno e Napoli potranno scegliere cosa andare a vedere al cinema il 15 e il 18 Maggio.

movieday

Sul sito www.movieday.it fino ad oggi (7 Maggio), previa registrazione, potrete votare il film che vorreste vedere al cinema il 15 Maggio (Saronno) e il 18 Maggio (Napoli e Gavirate). Il più votato sarà annunciato il giorno otto e proiettato nelle date suddette, ogni città con il suo. Un’occasione ghiotta non solo per gli autoctoni, ma anche per chi abita nei dintorni, nella provincia del varesotto o nell’hinterland partenopeo, per potersi godere finalmente un’iniziativa dalla parte del pubblico. Non sarà questa l’ultima volta che ne parleremo, ed oggi ci concentreremo dunque su un piccolo esercizio: consigliarvi tutti i film (non distribuiti in Italia e di produzione recente) del catalogo per aiutarvi a votare!

The Limits of Control, di Jim Jarmusch
Un film da vedere se non parlate spagnolo. Se lo vedrete capirete. Jarmusch è una garanzia.

Safety Not Guaranteed, di Colin Trevorrow
Un indie ben accolto su un “viaggio nel tempo”. Trevorrow ora è alla regia di Jurassic World.

Byzantium, di Neil Jordan
Gemma Arterton è una vampira british che entrerà nella storia. Fotografia eccellente.

The Congress, di Ari Folman
Robin Wright vende la sua immagine ad una realtà virtuale. Fantascienza per il regista di Valzer con Bashir.

Offside, di Jafar Panahi
Uno dei migliori registi contemporanei ancora alle prese con l’emancipazione femminile.

Le Chat du Rabbin, di Joann Sfar
Ingoiare un pappagallo a volte può donar la parola ad un gatto. Non provateci a casa.

As I Lay Dying, di James Franco
Un attore dalle mille passioni traspone il capolavoro letterario di William Faulkner.

Les Salauds, di Claire Denis
Ancora storie umane di frontiera per la Denis con Vincent Lindon protagonista.

Upstream Color, di Shane Carruth
Nove anni dopo Primer Carruth torna con un’opera sci-fi ancora più affascinante.

Un étè brulant, di Philippe Garrel
Monica Bellucci recita e Louis Garrel dipinge: un amore con gli occhi d’un autore unico.

Post Tenebras Lux, di Carlos Reygadas
Miglior Regista a Cannes 2012, il film ha fatto parlare di sé molto a lungo.

Michael Kohlhaas, di Arnaud des Pallières
Mads Mikkelsen in vesti antiche ancora una volta dopo il celebre One-Eye. Imperdibile.

The Attack, di Ziad Doueiri
Il terrore quotidiano d’Israele prende forma con la realtà ingannevole del libanese Doueiri.

Wuthering Heights, di Andrea Arnold
Una visione del romanzo di Emily Bronte placida e affascinante come la nebbia che l’avvolge.

Marathon, di Amir Naderi
La New York esistenzialista del regista iraniano è immersa in un cruciverba senza soluzione.

Ain’t Them Bodies Saints, David Lowery
Una fotografia sublime per un indie di grande impatto fin troppo ignorato.

Why Don’t You Play in Hell?, di Sion Sono
Maestro della violenza in un grottesco racconto meta-cinematografico pluri-acclamato.

Much Ado About Nothing, di Joss Whedon
Non solo Avengers, ma anche Shakespeare per il regista più caldo del momento.

How I Live Now, di Kevin Macdonald
Un young adult auto-conclusivo con un’ottima ambientazione e recitazione realistica.

Los Muertos, di Lisandro Alonso
Il carcere ha bloccato il tempo ed aperto la porta ad un’armonia innaturale col mondo.

Camille Claudel 1915, di Bruno Dumont
Momenti finali della vita di un’artista dimenticata ed una Juliette Binoche così brava da essere indimenticabile.

Dark Horse, di Todd Solondz
Gli outsider di Solondz in una storia d’amore tra due persone deprecabili.

We Are the Best!, di Lukas Moodysson
Il punk è morto, ma la gioventù svedese di Moodysson continua a ribellarsi.

4:44 Last Day on Earth, di Abel Ferrara
Un nichilista Ferrara ritrae con sprazzi di bellezza le ultime ore della fine del mondo.

Tabu, di Miguel Gomes
Il cinema portoghese è difficile da masticare, ma una volta assaporato è impossibile farne a meno.

The Future, di Miranda July
Un gatto randagio può alterare lo spazio-tempo? Sì e la July è una voce affidabile.

Rebellion (L’ordre et la morale), di Mathieu Kassovitz
La frontiera sotto casa: storia di un assedio in patria nella Francia dell’odio di Kassovitz.

Film Socialisme, di Jean Luc Godard
L’analisi chirurgica dell’universo cinematografico secondo uno dei suoi maggiori fautori.

Ghost in the shell – Arise, di Kazuchika Kise
Prequel dei film di Mamoru Oshii, pietre miliari della fantascienza contemporanea.

Non siete di Napoli o di Saronna/Gavirate? Non siate egoisti, votate lo stesso, promuovere l’iniziativa potrebbe significare una sua evoluzione futura e, chissà, magari un giorno potrebbe avere successo a sufficienza da potersi espandere ed accontentare tutti. Segnate il film che vorreste vedere, prima o poi le buone notizie potrebbero arrivare a tutti, ma è solo con la collaborazione di ognuno di noi che queste piccole realtà possono ingrandirsi ed abbracciarci tutti.

2 pensieri su “Movieday: Il prossimo film al Cinema lo sceglie il pubblico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.