I Racconti Del Terrore (Roger Corman, 1962)

I Racconti Del Terrore di Roger Corman è una pellicola ad episodi tratti tutti da racconti di Edgar Allan Poe e sceneggiata nientepopodimenoche da Richard Matheson, colui che, grazie al romanzo Io Sono Leggenda, ha dato il maggior input ad un tale chiamato George Andrew Romero per uno sconosciuto film intitolato Night of the Living Dead.

I racconti del terrore di Poe utilizzati per questa pellicola sono tre: Morella, con Vincent Price, Maggie Pierce e Leona Gage. Locke è un uomo che vive solo in un castello dopo che ha perso la moglie Morella poco dopo la nascita della figlia Lenora. Dopo ventisei anni Lenora torna dal padre che le permette di stare nella sua casa. Morella potrà finalmente compiere la sua vendetta; The Black Cat, con Vincent Price, Peter Lorre e Joyce Jameson. Montresor, un ubriacone alla ricerca costante dei soldi della moglie Annabel, conosce Fortunato, un assaggiatore di vini, e lo porta a casa per farlo conoscere alla moglie. Fortunato è un amante dei gatti e si affeziona subito al gattino nero della famiglia oltre ad innamorarsi di Annabel. Venendo a scoprire la tresca accidentalmente tramite un barista, Montresor è pronto alla resa dei conti; infine The Case of M. Valdemar, con Vincent Price, Basil Rathbone, Debra Paget e David Frankham. Valdemar è un uomo che sta per morire e consente a Carmichael, in accordo col Dottor James, di compiere un esperimento sul suo cervello. Prima di compiere questo esperimento, Valdemar dà la benedizione al matrimonio tra James e Helene, sua moglie, da fare dopo la sua morte. Comincia l’esperimento, Valdemar viene tenuto in uno stato di morte cosciente da Carmichael che ne approfitta, però, per costringerlo a fare e dire ciò che lui vuole. Ma, come sempre, qualcosa va storto.

I Racconti Del Terrore è un film degli anni Sessanta, anni d’oro per i morti viventi, ma non tanto per gli zombi haitiani, quanto proprio per individui che tornano dalla morte considerati, però, dei fantasmi più che dei ghoul romeriani. Edgar Allan Poe fu maestro di questi ritorni alla vita come viene dimostrato in questi tre racconti del terrore in cui questi ritorni hanno più un’atmosfera di sogno e di fantasia, anche se Valdemar riprende vita nella realtà ed è infatti il racconto che più si avvicina alla concezione di zombie romeriano.

I morti viventi stavano vivendo il loro periodo di declino in quanto erano surclassati dai body snatchers, dai mostri invasori e dagli alieni del cinema di fantascienza che dominava durante gli anni della Guerra Fredda. Come spesso accade, il Regno Unito è il luogo dove cominciano le rivoluzioni ed, infatti, I Racconti Del Terrore fu il primo passo per arrivare a La Lunga Notte Degli Orrori del 1966, diretto da John Gilling e prodotto dalla Hammer che fu l’inizio del cambiamento, dove gli zombi valicarono il confine haitiano per stabilirsi in Europa per poi cominciare a conquistare il mondo due anni dopo.

La regia di Corman è una regia esperta che sa come alimentare la tensione e l’angoscia di questi racconti del terrore grazie a carrellate dietro il protagonista o ad alcune inquadrature di raccordo veramente d’effetto, l’efficacia della scena è il marchio di fabbrica di Corman che si avvale di uno dei migliori attori della storia, Vincent Price, e di un attore in fase di declino, ma sempre formidabile, come Peter Lorre che regalano una interpretazione da Oscar.

Un’altra nota di merito di questi racconti del terrore va al make-up del “morto vivente” Valdemar ad opera di Lou LaCava, veramente ben fatto. Chissà se il papà degli zombi ha preso spunto anche da questo morto per i suoi pargoletti putridi.

See You Soon,

Roberto Manuel Palo

 

2 pensieri su “I Racconti Del Terrore (Roger Corman, 1962)

    1. Già, in tutti e tre gli episodi è perfetto, poi affiancato a mostri sacri come Peter Lorre e Basil Rathbone gli dà tanto quell’aria da “degno erede”:D

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.