The Bay (Barry Levinson, 2012)

La malattia misteriosa di The Bay – di Roberto Manuel Palo.

Ed eccolo qua, ci risiamo. Il solito documentario horror tacciato per vero e che il governo americano ha nascosto. Io un po’ lo capisco  questo governo, in fondo chi vorrebbe render pubblici simili scempi? Sul canale Real Time, durante Malattie Misteriosesi vede anche di peggio che due pustole attaccate in parti diverse del corpo.

Poi se pensano che per fare paura basta far vedere qualche piaga o qualche pescetto morto con dei parassiti che gli camminano dentro, beh, non ci siamo proprio. Inoltre non dite che è accaduto davvero, non vi crede nessuno, maledizione.

Prendiamo Rec, ad esempio: è girato allo stesso modo ma nessuno pronuncia mai la parola ‘realtà’ né all’inizio né alla fine del film e quello sì che fa paura. È così complicato girare qualcosa in maniera simile senza sbandierare che è tutto vero? Boh!

Cos’è The Bay

The Bay è il nuovo film Blair Witch Project/Paranormal Activity del 2012, l’ennesimo dei tanti che, ogni secondo, infestano le sale dei nostri cinema. A provarci, questa volta, è Barry Levinson, che sforna un video amatoriale traballante con tanto di video-chiamata Skype a scatti.

Il film  investiga su strani episodi accaduti a Chesapeake Bay nel 2009: pesci muoiono a migliaia, uccelli cadono dal cielo e alle persone cominciano ad uscire bolle che agiscono come parassiti fino a portarli alla morte.

La giornalista Donna Thompson  (Kether Donohue) cerca di indagare su questa storia facendo domande cretine a tutta la gente del posto, mentre due oceanografi francesi allertano il sindaco John Stockman (Frank Deal) informandolo del fatto che le acque del posto sono infette, e ottenendo come risultato un annuncio del primo cittadino alla radio su una qualche indigestione anomala che sta colpendo gli abitanti (tutti?!) e, quindi, possono tranquillamente fare il bagno.

I malati corrono dal Dottor Abrams (Stephen Kunken) che possiamo considerare come lo specialista dei medici girovaghi di Malattie Misteriose: si ritroverà, in meno di 24 ore, circa 60 pazienti con gli stessi sintomi di ignota provenienza. Giunge così il momento di prendere la cosa più seriamente e di capire quale batterio ha infettato le acque del posto. Amen!

Cos’è in realtà The Bay

Che dire di questo film orrendo? Molto noioso vedere, nonostante gli 84 minuti, gente che parla di parassiti, chimica, biologia, fisica, spesso in maniera complicata e poco chiara. Non c’è azione, solo parole, parole, parole e riprese di gente malata, e poi ancora parole interrotte da qualche bagnetto nelle acque contaminate per arrivare al finale più ridicolo che si possa pensare. Evito di rivelarlo perché voglio almeno farvi ridere quando lo vedrete.

Tecnicamente, qualsiasi essere vivente con un cellulare con videocamera HD integrata potrebbe girare il film in maniera migliore.

Gli attori sono terribili – forse è dovuto al fatto che non stanno recitando, ma affrontando la situazione dal vivo… ahahahahah!

Di solito, per cercare di dire qualcosa di positivo su un film penoso, ci si appiglia alla fotografia – fotografia… in un video amatoriale… NO.

O anche alla colonna sonora. Non è partito A Whiter Shade of Pale. Qui musica non ce n’è, si vede solo gente che fa video per “youtubbarli” (cit. dal film). Ci sarà qualcosa che si salverà, ma non trovo niente, mi chiedo solo perché mi faccio del male, avrò forse anch’io un parassita che mi obbliga a vedere horror come The Bay fino alla morte?

Cosa posso dire ai miei lettori ora? Ho già detto tutto. No, una cosa non l’ho detta ancora: vedetevi una puntata di Malattie Misteriose, è più raccapricciante e, soprattutto, è gratis. Ascoltatemi, ho dentro qualcosa di molto brutto (cit. dal film), ma mai brutto quanto questo film.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.