Un sapore di ruggine e ossa - CineFatti

Un sapore di ruggine e ossa (Jacques Audiard, 2012)

L’Audiard poetico di Un sapore di ruggine e ossa. Tutti erano usciti dalla sala – dalle sale – con gli occhi grondanti felicità. Che è poi, nel cinema, un concetto proteiforme, perché il godimento cinematografico ha sia le forme del pianto che le forme del sorriso, sia gli strascichi della rabbia che quelli della rassegnazione. Ma sono tutti segnali che il film è ‘arrivato’, che … Continua a leggere Un sapore di ruggine e ossa (Jacques Audiard, 2012)

Mille parole sulle Nomination agli Oscar 2012

Ci sono cose che è impossibile contestare, regole scienti tifiche che muovono il mondo e noi non possiamo distruggere. C’è la legge di gravità, c’è la legge di Murphy e c’è il fatto che le nomination agli Oscar non soddisferanno mai nessuno in toto. Questa 84° edizione del 2012 sembra però essere destinata ad essere una delle più deludenti della storia, dovuto di sicuro all’alto … Continua a leggere Mille parole sulle Nomination agli Oscar 2012