Overlord - CineFatti

Il passo falso dell’operazione Overlord

Trailer e alte aspettative fanno del pubblico uno spettatore esigente

Il promo di Overlord uscì qualche mese fa, oggetto misterioso prodotto da J.J. Abrams e diretto da Julius Avery, regista al suo secondo lungometraggio, e sceneggiato, tra gli altri, dall’esperto Billy Ray (Captain Phillips, Hunger Games, State of Play).

Il video destò molta curiosità svolgendo al meglio il suo lavoro mostrando uno scenario di guerra, soldati statunitensi all’indomani dello sbarco in Normandia spaventati da qualcos’altro oltre al nemico nazista da combattere. E hanno tutta l’aria di essere degli zombie nazisti.

Le aspettative erano alte, ritrovarsi un film alla Brian Yuzna oppure divertente come Dead Snow, con molta azione e splatter. Il risultato finale, invece, è lontano da quanto mi ero immaginato.

Chi ben comincia è a metà dell’opera?

L’inizio di Overlord è spettacolare, ci immerge subito nella storia. Un aereo americano viene bombardato ancor prima di poter atterrare in Francia, a ventiquattro ore di distanza dello sbarco in Normandia. Obiettivo della missione è, infatti, proprio poter consentire questa decisiva operazione, denominata appunto Overlord.

I soldati sono spaventatissimi e nell’aria attorno a loro esplodono raffiche di bombe che abbattono gli aerei circostanti. Sopravvivere è quasi impossibile e ancora non sono atterrati sul suolo francese occupato dall’esercito del Terzo Reich.

Un inizio così folgorante, purtroppo, risulterà essere solo uno specchietto per le allodole. Qual è il problema di Overlord? Paradossalmente proprio l’essere entrato subito nel vivo dell’azione. Non sappiamo nulla dei personaggi se non qualche misero tratto del loro carattere, ovvero i clichè tipici dei film di guerra.

Risultati immagini per overlord 2018 gif

Questi personaggi li ho già visti da qualche parte

Quindi abbiamo il protagonista buono, il soldato Boyce (Jovan Adepo), che vuole vincere la guerra soltanto porgendo l’altra guancia e si ribella al capo quando usa metodi poco ortodossi per estorcere confessioni; abbiamo il comandante Ford (Wyatt Russell), ossessionato dalla missione e disposto a tutto pur di portarla a termine; infine abbiamo il soldato dal cuore di pietra, Tibbett (John Magaro), che viene addolcito da un bambino.

Di tutti questi ragazzi non conosceremo null’altro per tutto il film se non che Boyce stava curando il proprio  giardino quando è stato chiamato dall’Esercito. Un po’ poco per preoccuparci della sorte di questi soldati che scoprono con terrore dell’esistenza di alcuni esperimenti dei nazisti sui soldati morti.

Un po’ più approfondito è il personaggio di Chloe (Mathilde Ollivier), una ragazza francese con fratellino a carico che aiuta i soldati a nascondersi prima della missione. L’unico suo motivo di esistere è proteggere il bambino, ciò che resta della sua famiglia, in quanto anche la zia che hanno in casa è stata contaminata dai nazisti.

Risultati immagini per overlord 2018 gif

La confezione non è tutto

Quindi lo spettatore si troverà a vedere un film sicuramente ben girato e anche divertente a tratti con buone dosi di splatter, ma senza un minimo di partecipazione per le sorti dei protagonisti e anche le scene migliori o eventuali colpi di scena vengono presi molto alla leggera con un ok distratto.

Il pericolo di Overlord è che ci si possa dimenticare tutto subito dopo la visione perché il lungometraggio di Avery è anonimo, si ha la sensazione di vedere un film di guerra come tanti altri che son già stati fatti. Aggiunge qualcosa di nuovo?

No, almeno ci fosse stata una invasione di morti viventi nazisti ci saremmo divertiti di più rispetto a vedere quei 3-4 infetti venuti direttamente da Resident Evil 4 che, alla fine, non fanno né tanti danni né danno l’aria di essere pericolosi.

Risultati immagini per overlord 2018 gif

Magari la poca esperienza (eccezion fatta per Billy Ray) del cast tecnico, ha influito su alcune scelte discutibili in fase di sceneggiatura, ma da J.J. Abrams produttore ci si aspetta che sappia cosa dovrebbe funzionare al Box Office e qui, secondo me, non c’è molto che funzioni in tutto ciò che si vede e accade sullo schermo.

Roberto Manuel Palo

Voto: 2/5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.